SPEDIZIONI GRATUITE IN ITALIA PER GLI ORDINI SUPERIORI A 99€

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Olio EVO - Benefici e caratteristiche.

26/07/2018

L’olio EVO è il prodotto alimentare principe della dieta mediterranea ed è sicuramente presente in tutte le nostre case.
Ne si apprezza il gusto quando lo utilizziamo come condimento a crudo o per cucinare, ma ne conosciamo davvero tutti i benefici per la salute del nostro corpo
L’olio extravergine, spremuto a freddo, è la tipologia migliore tra gli oli di oliva. Il suo grado di acidità è inferiore rispetto agli altri oli di oliva.
È altresì vietato che all'olio EVO, vengano mescolati altri oli o miscele di oli.

 
  • Conosciamo meglio le proprietà e i benefici per la salute dell’olio extravergine d’oliva.

Calorie dell’olio EVO

L’olio extravergine d’oliva è molto ricco di calorie. Infatti,100 grammi di olio extravergine apportano 884 calore e contengono 14 grammi di acidi grassi saturi, 11 grammi di acidi grassi polinsaturi e 73 grammi di acidi grassi monoinsaturi, oltre a piccole quantità di sodio, calcio, potassio, vitamina E e ferro.

Proprietà olio EVO

L’olio extravergine d’oliva a differenza dal comune olio d’oliva, viene estratto dalla spremitura delle olive, senza procedimenti chimici o miscelazioni con altri oli, inoltre la sua acidità non deve superare l 1%.

Nel processo per la produzione dell’olio EVO, le condizioni termiche devono essere tali da non causare alterazioni di alcun tipo.
L’olio extravergine d’oliva si ottene solo con spremitura meccanica. Le caratteristiche di ogni olio, a partire dal colore, dal sapore e dalla composizione, possono variare a seconda del luogo di coltivazione e della tipologia di olive utilizzate.

Benefici olio EVO

Ecco quanto è emerso dagli studi più recenti su l'olio extravergine:

1) Fa bene come il latte materno

L'extravergine contiene quantità di omega 3 e omega 6 che lo rendono il grasso più simile al latte materno. Entrambi i composti sono presenti nell'alimento simbolo della dieta mediterranea che, a parere degli esperti, risulterebbe gradito anche a popoli che probabilmente non l'hanno mai assaggiato, come gli inuit.

2) Combatte il diabete e protegge il fegato

Uno studio condotto di recente dai ricercatori dell'Università Federico II di Napoli ha rivelato che consumare olio extravergine d’oliva aiuta a combattere il diabete e protegge il fegato. Il quantitativo suggerito è pari a quattro o cinque cucchiai al giorno

 

3) Riduce il rischio di cancro al seno

Un nuovo studio coordinato dall'Università spagnola di Navarra e dal Centro di Ricerca Biomedica CIBERobn ha confermato le proprietà antitumorali dell’olio extravergine d’oliva con particolare riferimento alla prevenzione del cancro al seno e alla riduzione del rischio di sviluppare questa malattia

4) Previene i tumori

Una prova ulteriore dell’utilità dell’olio extravergine d’oliva nella prevenzione dei tumori è giunta da uno studio che ha visto al centro l’olio extravergine toscano Igp, considerato davvero benefico per via del suo alto livello di polifenoli, sostanze preziose per il mantenimento della salute del nostro organismo.

5) Previene l’Alzheimer

Una ricerca condotta presso l’Università di Firenze ha studiato gli effetti dell’olio extravergine d’oliva nella prevenzione dell’invecchiamento e delle malattie degenerative, con particolare riferimento al morbo di Alzheimer. Gli effetti positivi sono attribuiti alla ricchezza di antiossidanti di questo alimento.

6) Previene il tumore al colon

Uno studio condotto nel 2014 da ricercatori italiani e internazionali ha dimostrato che il cibo è in grado di agire sui geni creando modificazioni molto importanti nel nostro corpo e ha approfondito i benefici dell’olio extravergine d’oliva nella prevenzione del tumore al colon

 

7) Protegge cuore e arterie

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma ha messo in luce l’utilità dell’olio extravergine d’oliva per proteggere cuore e arterie, oltre che per allontanare il diabete. Nel corso dello studio, chi aveva assunto olio extravergine d'oliva poteva vantare livelli più bassi di colesterolo LDL e di glucosio, rispetto a chi non aveva assunto questo ingrediente

8) Aumenta il senso di sazietà

Alcune molecole aromatiche contenute nell’olio extravergine sono considerate in grado di stimolare il senso di sazietà. L'azione benefica dell'extravergine non si limiterebbe all'olfatto, ma sarebbe in grado di prolungarsi nel corso della digestione degli alimenti. Ecco un motivo in più per scegliere l’olio extravergine come condimento quando si vuole mantenere la linea.

9) Riduce il rischio di ictus

Uno studio condotto presso l’Università di Bordeaux ha riscontrato che i volontari che usavano l’olio extravergine di oliva come condimento o più frequentemente (categorie moderata ed intensa) vedevano il pericolo ictuscalare del 41% rispetto a quelli che non lo utilizzavano per niente

10) È ricco di antiossidanti

I benefici dell’olio extravergine si ricollegano soprattutto ai polifenoli e ai tocoferoli, sostanze dall’elevato potere antiossidante che sono presenti in questo alimento. Insieme contribuiscono a prevenire malattie vascolari e tumori oltre a svolgere un’azione antinfiammatoria e antibatterica.

 

#olioevo #olioevopugliese #olioostuni